POSTA PRIORITARIA

Inaudito. Uno scrittore. Antonio D'Orrico

 

RASSEGNA STAMPA

 

 

 

PRIVATI ABISSI - Premio Bagutta

Se il Chandler del Lungo Addio tornasse oggi a riferirci sugli amori e i delitti privati della “gente che conta”, la sua voce avrebbe forse il disincanto del narratore di Privati abissi. Giocatore di professione dal cuore dissestato, trascorre le sue giornate invernali all'ombra di un casinò su una costa fuori stagione ricostruendo, in una lontana estate, la tormentata storia d'amore di due rappresentanti di una colonia di transfughi dal mondo circostante che, sul finire degli anni Sessanta, avevano trovato a Roma, in un quartiere dentro un' ansa del Tevere, un' ultima, accogliente spiaggia per le loro disorientate esistenze.Esponente di una grande dinastia industriale lui, intento a cercare il senso della propria vita facendo occasionalmente il pianista, e bellissima ereditiera lei, in fuga da un inconfessabile segreto famigliare, i due protagonisti, dopo un precipitoso matrimonio in cui cercano reciproca salvezza dalle loro complicate vite, si troveranno invece a perdersi e poi inseguirsi in un ostinato, inutile lungo addio fino all' imprevedibile risvolto della loro avventura matrimoniale. Sullo sfondo di una Roma fluviale e indimenticabile, di leggendarie città europee e infine dello scuro specchio notturno di un lago, un lucido, disincantato apologo di desiderio e perdita di due “belli e dannati” in fuga dal loro mondo agiato e rivelatore degli oscuri abissi del cuore umano. Con le sue, sempre senza scampo, fughe all'inferno. Ferruccio Parazzoli.

RASSEGNA STAMPA

PRINCIPESSA

In una Milano avvolta dalla nebbia, fredda e violenta, un corriere della droga è costretto a trovarsi un “nido”, una camera d'affitto in cui ripararsi da inseguitori che gli danno la caccia, dove il padrone di casa, di giorno rispettabile impiegato, la notte si traveste per una seconda professione sui marciapiedi della città dove è chiamato Principessa. A suo modo quindi l'immancabile dark lady di tutti i noir ma che interpretata questa volta da un personaggio maschile, diventa una figura indimenticabile mentre, vittima di un innamoramento per il corriere, andrà verso una inevitabile,romantica e straziante conclusione della sua contraddittoria personalità. Storia di due relitti umani immersi in un mondo notturno e spietato, Principessa è un noir vero e profondo del tutto inedito nel panorama letterario italiano.Paragonabile ai grandi noir del cinema americano Anni Quaranta. Antonio Steffenoni

RASSEGNA STAMPA